Setsubun, la festa dei fagioli

Home / blog / Setsubun, la festa dei fagioli

Il 2 febbraio in Giappone si celebra una festa particolare chiamata Setsubun, ovvero la fine dell’inverno e l’inizio dell’anno nuovo secondo il calendario lunare.

La parola Setsubun significa infatti “divisione delle stagioni”, perché in passato tali festività avvenivano più volte durante l’anno, ma al giorno d’oggi l’unica ad essere ancora celebrata è quella primaverile.

Sono legate a questo periodo una serie di tradizioni, la più importante  è il mamemaki, ovvero il lancio dei fagioli.

Soprattutto in ambito familiare, ma anche in alcuni dei maggiori templi, uno o più uomini si travestono da Oni (demoni) mentre il capofamiglia lancia contro di loro dei fagioli di soia tostati. Il resto della famiglia ripete invece la frase “Oni wa soto! Fuku wa uchi!” (Fuori i demoni! Dentro la fortuna!). Dopo di che ogni persona presente mangia un numero di fagioli corrispondenti alla propria età come gesto propiziatorio.

 

Un’altra tradizione tipica del Kansai, area del Giappone centrale dove si trovano Kyoto e Osaka, è quella dell’Eho Maki. Un rotolo di sushi ripieno, deve essere mangiato intero mentre si è rivolti nella direzione propizia scelta per il nuovo anno, questa posizione è determinata in base al segno dello zodiaco cinese.

E voi siete pronti per la primavera?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *