L’importanza delle certificazioni linguistiche

Home / blog / L’importanza delle certificazioni linguistiche

Negli ultimi anni le certificazioni linguistiche in Italia sono diventate estremamente rilevanti per gli studenti di tutte le età. Ma cosa sono e perché sono importanti?

Cosa sono le certificazioni linguistiche e quali sono?

Le certificazioni linguistiche sono attestati rilasciati in seguito al superamento di un esame e provano la nostra abilità nell’esprimerci e comprendere una lingua. Sono gestite e somministrate da enti certificatori riconosciuti e hanno validità diverse a seconda della lingua e dell’ente.

Le certificazioni europee seguono dei livelli che partono dal livello A1 fino ad arrivare al C2 per indicare fasce di competenza linguistica diverse. Queste fasce seguono il QCER (Quadro Comune Europeo di Riferimento), un documento stilato dall’UE nel quale sono descritte le competenze linguistiche richieste per i vari livelli.

Alcune certificazioni europee che seguono questo modello sono ad esempio quelle Oxford e Cambridge per l’inglese, i diplomi DELF per il francese e quelli DELE per lo spagnolo, ma anche gli esami CILS per l’italiano.

Ci sono anche certificazioni esterne all’UE che non seguono il QCER, come il TOEFL per l’inglese negli USA e il JLPT per il giapponese.

Sono utili le certificazioni linguistiche?

Ma perché decidere di sostenere un esame di certificazione? Esistono innumerevoli motivi, in base ai quali sarà possibile decidere quale esame fa al caso nostro.

Per gli studenti delle scuole superiori che hanno intenzione di iscriversi all’università, il superamento di un esame di inglese quale il FCE (First Certificare in English della University of Cambridge ESOL Examinations) può permettere di saltare, in parte o in toto, l’esame di accertamento linguistico del primo anno.

Inoltre, per chi decide di iscriversi ad un’università all’estero, è spesso richiesta una certificazione linguistica che attesti la competenza minima necessaria per affrontare i corsi.

Anche al di fuori dell’ambito universitario le certificazioni possono tornare utili, non solo perché arricchiscono il curriculum e attestano delle competenze, ma anche perché spesso vengono richieste nel mondo del lavoro, soprattutto se si desidera perseguire una carriera internazionale.