L’inglese ai bambini? Lo insegna la mamma!

Home / attività / L’inglese ai bambini? Lo insegna la mamma!

Vuoi insegnare al tuo bambino le prime paroline in inglese?

La soluzione è introdurre una seconda lingua a casa, con il proprio pargolo, anche senza conoscerla perfettamente. Non c’è bisogno di essere madrelingua per “insegnare” al bimbo l’inglese. La sua pronuncia, se la tua non è eccellente, si aggiusterà con il tempo. Occorre, però, sentirsi a proprio agio con la seconda lingua.

Noi possiamo aiutarti con il corso MUM & BABY. 

Perché insegnare inglese già da piccoli?

Gli esperti confermano che non ci sono particolari controindicazioni a introdurre molto presto una seconda lingua e non è vero che i bimbi bilingue parlino più tardi. Ogni piccolo ha i suoi tempi in ogni tappa dello sviluppo, non c’è un’età “fissa” per gattonare, camminare, o abbandonare il vasino e questo vale anche per il linguaggio. Quanto alla possibilità che il bimbo mescoli le due lingue, è vero può capitare ma è una fase normale, soprattutto all’inizio: con la progressiva padronanza delle due lingue, riuscirà a parlare correttamente in entrambe.

Per aiutarlo, però, mamme e papà devono assolutamente evitare di passare da una lingua all’altra in modo causale frammezzando parole della seconda lingua e di quella madre nello stesso momento. Un ultimo aspetto importantissimo – su cui tutti sono concordi – è quello di non forzare mai il bambino: alle imposizioni calate dall’alto, non è un mistero, tutti i piccoli rispondono con un rifiuto. L’apprendimento deve invece essere un’esperienza positiva, divertente e gioiosa senza nessun tipo di obbligo o stress… Un gioco, insomma.

Vuoi saperne di più? Scrivi nel nostro form e risponderemo a tutte le tue domande CONTATTACI!